image

Assicurazioni: obbligo al via, senza le regole previste

“Il 15 agosto è scattato l’obbligo assicurativo, con l’assenza di quel Decreto del Presidente della Repubblica previsto dalla legge Balduzzi per regolamentarne i requisiti minimi e avviare il fondo di solidarietà per le categorie più esposte ad altissimi costi dei premi.

Abbiamo già inoltrato la richiesta- che riconfermiamo- di un rinvio della scadenza di tale obbligo. E ciò non solo per favorire l’accesso a polizze assicurative eque e sostenibili ma anche per non allentare l’attenzione del ministero della Salute sulle sue responsabilità in questa materia.

D’accordo con la previsione dell’obbligo assicurativo per le strutture pubbliche e private per la responsabilità civile presso Terzi- prevista nel Decreto per la Pubblica Amministrazione- ma certo è che restano ancora più soli e più deboli tutti quei liberi professionisti, lasciati così allo sbando in un mercato assicurativo che argina la fuga delle Compagnie dal ramo, solo in ragione di premi altissimi. Premi altissimi che sono inaccessibili a larghe fasce di professionisti, soprattutto giovani.

Occorrono dunque scelte immediate e coerenti all’urgenza e drammaticità del problema”.

facebooktwittermailfacebooktwittermail