image

Fnomceo: “Diciamo grazie al Presidente Mattarella per le sue parole a sostegno della Salute e della Prevenzione”

“Siamo grati al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, in occasione della Giornata nazionale per la ricerca contro il cancro, celebrata oggi al Quirinale, ha voluto far sentire forte e chiara la sua voce contro le affermazioni antiscientiste, le involuzioni antivacciniste e a favore del diritto all’uguaglianza nell’accesso alle cure”.

Così il presidente della Fnomceo, Roberta Chersevani, commenta le dichiarazioni di Mattarella che, questa mattina, ha ribadito che “Occorre contrastare con decisione gravi involuzioni, come accade, ad esempio, quando vengono messe in discussione, sulla base di sconsiderate affermazioni, prive di fondamento, vaccinazioni essenziali per estirpare malattie pericolose e per evitare il ritorno di altre, debellate negli anni passati” e che lo stesso contrasto va posto verso “scelte causate soltanto da ignoranza” che portano a negare “a figli o altri familiari cure indispensabili”, affidandosi “a guaritori o a tecniche di cui è dimostrata scientificamente l’inutilità”, ricordando che “sui costi dei nuovi farmaci, dei nuovi esami diagnostici, delle nuove terapie, le istituzioni sono sfidate a garantire il diritto universale alla salute” (fonte: Adnkronos Salute).

Abbiamo sempre avuto la certezza che le Istituzioni sono con noi per la Tutela della Salute pubblica attraverso la prevenzione e l’uguaglianza – continua Chersevani, ma sentirlo ribadito a chiare lettere dalla massima carica dello Stato ci conforta e ci rafforza nella nostra battaglia. Noi non abbiamo dubbi sui vaccini, non abbiamo dubbi sull’uguaglianza nell’accesso alle cure e ai farmaci, non abbiamo dubbi sulla lotta ai ciarlatani che vendono false speranze approfittando della debolezza e della malattia”.

E non abbiamo mai avuto dubbi neppure sull’importanza di un’alleanza tra scienza medica e comunicazione – conclude – tanto da averne fatto uno dei capisaldi del nostro Documento sui Vaccini approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale dello scorso 8 luglio”.

Prossimo passo di questo percorso, il Convegno congiunto con l’Ordine dei Giornalisti che, il prossimo 3 novembre al Ministero della Salute di Lungotevere Ripa, vedrà confrontarsi proprio su questo argomento, Medici, Istituzioni e Giornalisti. In quella sede sarà anche convocata una Conferenza Stampa, prevista per le ore 10,00, in concomitanza con l’intervento del Ministero, per annunciare la resistenza della FNOMCEO al Tar contro il ricorso presentato dal Codacons per l’annullamento del documento sui vaccini.

facebooktwittermailfacebooktwittermail