image

La Sanità comasca scrive al Governatore Maroni: medici, farmacisti infermieri e veterinari tutti insieme

In data 14 agosto 2015 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia la legge regionale 11 agosto 2015 – n.22 “Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo: modifiche al Titolo I e al Titolo II della legge regionale 30 dicembre 2009, n.33 (testo unico delle leggi regionali in materia di sanità)”.

Entrando nel merito degli art. 6 e 7 e “nell’allegato 1” dove sono elencati i nuovi assetti delle ATS e ASST è emerso come la Provincia di Como sia stata ridistribuita in due ATS (ATS dell’Insubria e ATS della montagna) assegnando alla ASST della Valtellina tutto il territorio del Distretto Medio Alto Lario dell’ASL di Como.

Tale decisione ha creato una corale protesta di tutto il comparto sanitario del medio alto Lario ed in modo particolare del territorio della Val D’Intelvi fino a Menaggio. Questi territori, infatti, sono solo orograficamente simili a quelli della Valtellina ma ne sono estremamente distanti dal punto di vista viabilistico e del tutto avulsi per quanto attiene l’organizzazione pubblico-amministrativa.

A fronte del forte disagio denunciato da medici e odontoiatri, farmacisti, infermieri, veterinari operanti in quelle zone e fortemente preoccupati delle conseguenze che questo nuovo assetto del territorio potrebbe arrecare alla popolazione e agli operatori sanitari, gli Ordini Professionali (Medici Chirurghi e Odontoiatri, Farmacisti, Infermieri, Veterinari) e le OOSS (SNAMI, FIMMG, FIMP, SMI, SUMAI, ANDI, FEDERFARMA) della Provincia di Como, dopo un approfondito confronto, durante il quale sono state messe a fuoco le criticità che tale nuovo assetto produrrebbe sia dal punto di vista logistico che amministrativo/organizzativo

CHIEDONO

un incontro urgente con l’ Assessorato alla Sanità per una doverosa analisi delle tematiche inerenti al nuovo assetto territoriale del Medio Alto Lario e sulla possibilità (come previsto al punto 17 delle “disposizioni finali e disciplina transitoria” della legge Regionale n.23 dell’11 agosto 2015) di apportare delle modifiche a quanto previsto “nell’allegato 1”.

Confidando in un positivo riscontro e pronti ad una fattiva e propositiva collaborazione volta alla risoluzione delle criticità emerse ed al più rapido raggiungimento degli obbiettivi del piano di evoluzione del sistema socio sanitario della Lombardia, si porgono distinti saluti.

ORDINE MEDICI E ODONT. COMO                 SNAMI

Dr. Gianluigi Spata                                            Dr. Giovanni L’Ala

 

ORDINE DEI FARMACISTI                                   FIMMG

Dr. Giuseppe De Filippis                                   Dr. Giancarlo Grisetti

 

Collegio I.P.A.S.V.I.                                             FIMP

Dr. Oreste Ronchetti                                           Dr.ssa Elisabetta Profumo

 

ORDINE DEI VETERINARI                                   SMI

Dr. Giovanni Rattegni                                       Dr. Massimo Gatto

SUMAI

Dr. Giuseppe Cappello

ANDI

Dr. Massimo Mariani

 

FEDERFARMA

Dr. Attilio Marcantonio

 

IL COORDINATORE

Dr. Gianluigi Spata

FacebooktwittermailFacebooktwittermail