image

L’editoriale del Presidente Spata

Rileggendo dopo una anno quanto ho scritto nell’editoriale di fine 2013 , purtroppo, i temi aperti sono sempre gli stessi in uno scenario nazionale e regionale ancora ricco di incertezze e dubbi.

Mi riferisco alle problematiche legate alla responsabilità professionale e alle assicurazioni, alla formazione pre e post laurea con tutte le polemiche emerse all’accesso alle scuole di specialità e al corso di formazione per la medicina generale, alla riorganizzazione della medicina del territorio, in attuazione alla legge Balduzzi, che a livello regionale stenta a partire e che dopo la pubblicazione del libro bianco sulla riforma del nostro sistema sanitario regionale non ha ancora ben definito le strategie e i tempi di attuazione; ancora al palo è anche la riforma degli ordini professionali che dovrebbe garantire un nuovo assetto e ruolo dell’ordine,sia a livello provinciale che regionale e nazionale.

Senza dimenticare poi che l’ACN per la medicina generale e la pediatria e tutti gli altri contratti nazionali del comparto sanitario sono ormai fermi da tempo e le contrattazioni per il loro rinnovo, alla luce di un panorama economico nazionale alquanto critico, stanno ormai diventando quasi un miraggio.

Questi sono solo alcuni dei temi caldi del nostro panorama sanitario nazionale.

Vi posso garantire, quale componente del Comitato Centrale della FNOMCeO ormai in scadenza del mandato triennale (le nuove elezioni si terranno a fine marzo 2015), che i disegni di legge sulla responsabilità professionale e sulla riforma degli ordini professionali stanno procedendo fra alti e bassi, ma stanno comunque  andando avanti;  per quanto riguarda i giovani c’è sempre molta attenzione sui progetti di riforma del sistema formativo ,sia pre che post laurea, puntando ad un rapido inserimento dei giovani nel mondo del lavoro ed alla eliminazione del precariato giovanile che costituisce un grave vulnus della nostra professione. Su questo la FNOMCeO sta lavorando anche attraverso la stretta collaborazione dei rappresentanti dell’osservatorio dei giovani che opera all’interno della federazione in totale sintonia con il Comitato Centrale.

A livello provinciale, a chiusura del triennio 2012 -2014, siamo riusciti a centrare quasi tutti gli obbiettivi che ci eravamo prefissi,  con un lavoro di squadra efficace e con grande unità di intenti.

Per questo voglio ringraziare pubblicamente tutto il consiglio uscente e in modo particolare chi non farà più parte della nuova squadra come il Past President Dr. P.G. Conti, il Dr. Marco Fini, La Dott.ssa Patrizia Fumagalli, la Dott.ssa Alessandra Bollati e il Dr. Corrado Roda.

Il nuovo Consiglio dovrà continuare a lavorare su questa strada dando continuità al lavoro fin qui fatto, mantenendo e rafforzando sempre più la collaborazione con le istituzioni, valorizzando il nostro ruolo e le nostre competenze  nell’interesse del cittadino e della nostra professione. Ma per fare questo è indispensabile il sostegno di tutti Voi, cari colleghi/e; infatti per noi è importante sentirVi vicino, ricevere  i Vostri suggerimenti, le Vs osservazioni e perché no critiche purchè costruttive. Per questo, come faccio tutti gli anni, Vi invito già fin da oggi all’assemblea annuale di fine marzo – primi di aprile e in quell’occasione spero tanto di riuscire a  portare qualche novità positiva, ne abbiamo veramente bisogno tutti.

Auguro a tutti Voi e alle Vs. Famiglie un sereno inizio anno.

Gianluigi Spata

 

facebooktwittermailfacebooktwittermail