image

Nuovo portale Fnomceo. La buona comunicazione: un giusto equilibrio tra passato e presente

La Federazione degli Ordini è diventata “maggiorenne” on line nel lontano 2003 avviando un progetto comunicativo specifico per la sua comunicazione digitale che si affiancasse agli strumenti tradizionali di presenza e diffusione mediatica. Obiettivo di quel progetto – che già seguiva una presenza on-line iniziata nella seconda metà degli anni 90 – era divenire punto di riferimento del mondo medico nelle sue accezioni professionali e deontologiche. Sono passati gli anni, si sono susseguiti i presidenti Del Barone, Paci, Bianco e Chersevani, e quel progetto comunicativo ha assunto differenti, più complesse e nuove accezioni, cercando di seguire nella sua evoluzione quella contemporaneità di linguaggi mutevoli e graficamente nuovi che le “diete mediatiche” hanno negli ultimi due decenni richiesto ad ogni soggetto presente in rete. Il nuovo portale della Fnomceo, che in questi giorni prende vita, segue – risulta evidente già al primo sguardo – quelle che oggi sono le nuove linee guida dell’informazione digitale, che cercano un mix equilibrato tra impatto fotografico e iconografico, e facilità di reperimento delle notizie.

Cosa cerca oggi l’utente della rete (in modo più o meno consapevole)? Informazioni corrette, immediatamente distinguibili, che nell’arco di pochi istanti forniscano i contenuti ritenuti utili: oggi un importante lavoro di riorganizzazione grafico-semantica presenta il portale Fnom esattamente in questa direzione. Nei prossimi mesi si vedranno gli effetti, gli utenti acquisiranno dimestichezza con la navigazione, ritrovando in forme più user frendly quei contenuti autorevoli “firmati Fnom”che non son mai venuti a mancare e che sempre più nel futuro rimarranno il marchio di fabbrica di questo portale. Il futuro – nel frattempo – bussa alle porte ed è forse già tracciato. Tutti gli analisti e osservatori concordano nel sottolineare come il segreto della comunicazione digitale dell’immediato futuro stia da un lato nellacapacità di presidiare (differenziandosi) con i propri contenuti tutti media digitali (web,social, mobile…), dall’altro invece nello sviluppare la sintonia con la “consumer experience”, cioè concentrarsi nella comprensione di “come il fruitore vive l’esperienza comunicativa” (questo almeno nella definizione di una recente e importante approfondimento dell’americano “Forbes magazine”).

Oggi nasce il nuovo portale della Fnomceo, ma dentro il suo presente batte già l’attenzione verso il domani. Perché la comunicazione è vincente quando non si fossilizza sui risultati già raggiunti…

Walter Gatti

facebooktwittermailfacebooktwittermail